I Musei Vaticani sono una delle più grandi raccolte di opere d'arte al mondo e spesso quando si visita Roma si hanno poche ore a disposizione da dedicargli visto l'incredibile mole di attrazioni della Capitale.

Per ottimizzare i tempi della visita ti consigliamo l'acquisto dei biglietti online per permetterti di saltare le lunghe code. 
Le 10 attrazioni da non perdere all'interno dei Musei Vaticani sono: la Cappella Sistina, le Stanze di Raffaello, la Galleria delle Carte Geografiche, la Pinacoteca, il Museo Pio-Clementino, il Museo Gregoriano Egizio, il Padiglione delle Carrozze, il Museo Etnologico, la collezione d'Arte Contemporanea, la Scala Elicoidale.

La Cappella Sistina

Sicuramente la parte più famosa dei Musei Vaticani, la Cappella Sistina è uno dei capolavori assoluti dell'arte moderna. 
Sono presenti gli affreschi di Michelangelo della Creazione di Adamo e del Giudizio Universale e opere di Pietro Perugino, Sandro Botticelli, Domenico Ghirlandaio.

La Creazione di Adamo affrescata da Michelangelo nella Cappella Sistina nei Musei Vaticani a Roma

Le Stanze di Raffaello

Le Stanze di Raffaello, conosciute anche come Stanze Vaticane, sono quattro sale affrescate dal grande pittore urbinate che le ha affrescate con i suoi allievi.
La più famosa è la Stanza della Segnatura dove sono raffigurate i quattro rami del sapere: Teologia, Filosofia, Giustizia e Poesia.

La stanza della segnatura affrescata da Raffaello nei Musei Vaticani

La Galleria delle Carte Geografiche

Una delle parti più belle e suggestive dei Musei Vaticani è sicuramente il lungo corridoio di 120 metri di lunghezza e sei di larghezza che conduce alla Cappella Sistina adornato con le carte geografiche.
Le pareti della galleria sono ricoperti da quaranta carte geografiche delle varie regioni italiane, con le mappe delle principali città. 

La Galleria delle carte geografiche nei Musei Vaticani a Roma

La Pinacoteca

18 sale disposte in ordine cronologico con dipinti che vanno dal Medioevo al 1800 con 460 dipinti di capolavori di artisti del calibro di Giotto, Leonardo da Vinci, Raffaello, il Perugino e Caravaggio.

Il Museo Pio-Clementino

Da non perdere per gli amanti della scultura, è composto da 12 sale con sculture di epoca greca e romana. Tra queste si può ammirare la copia romana di una statua greca in bronzo, opera di Lisippo, considerata la prima scultura a tutto tondo dell'arte greca.
Nel Cortile Ottagono da vedere tra le statue più note che potete vedere c'è l’Apollo del Belvedere e il famoso Gruppo del Laocoonte.

Il Museo Gregoriano Egizio

9 sale che raccolgono monumenti e reperti dell'antico Egitto provenienti da Roma e da Villa Adriana (Tivoli). Le ultime tre sale ospitano invece opere dell'antica Mesopotamia e dell'Assiria.

Il Padiglione delle Carrozze

Per gli appassionati di veicoli storici, nell’Appartamento Papale del Palazzo Apostolico del Laterano, in una sezione staccata del Museo Storico si trova Il Padiglione delle Carrozze.
Conserva selle, carrozze, automobili e portantine adoperate da vari pontefici. 

Il Padiglione delle Carrozze nei Musei Vaticani a Roma

Il Museo Etnologico

È presente all'interno del Museo Etnologico una collezione molto variegata con circa 80.000 oggetti, dai reperti preistorici provenienti da tutto il mondo e risalenti a oltre due milioni di anni fa, ai doni elargiti all'attuale Pontefice.

La collezione d'Arte Contemporanea

9 sale con oltre 8.000 opere tra cui pitture, sculture e grafiche, di nomi importanti tra cui Van Gogh, de Chirico, Chagall, Bacon, Capogrossi, Carrà, Manzù, Fontana, Burri e Matisse.

La Scala Elicoidale

Alla fine del percorso museale si trova la spettacolare scala a chiocciola elicoidale a doppia spirale. Venne progettata nel 1932 da Giuseppe Momo e la sua peculiarità è di non permettere a chi scende di incontrare chi sale e viceversa. 

Le scale a chiocciola elicoidale a doppia spirale nei Musei Vaticani a Roma

Prenota la visita